• palatino-neve-400

    Roma

  • MALTEMPO: FULMINE A SAN PIETRO

    Piazza San Pietro

  • soriano-cimino-400

    Soriano nel Cimino

  • lago-vico-400

    Lago di Vico

  • viterbo-neve-400

    Viterbo

  • civita-bagnoregio

    Civita di Bagnoregio

  • orvieto-400

    Orvieto

  • bosco-400

    Faggeta Monti Cimini

  • Lago di Bolsena

    Lago di Bolsena

  • Foto_Paolo_mare_didascalia
Home » analisi meteo » 17 Settembre 2015 – 17 Settembre 1975: una fortissima ondata di calore a 40 anni da un mostro sacro

17 Settembre 2015 – 17 Settembre 1975: una fortissima ondata di calore a 40 anni da un mostro sacro

| 0 commenti

di Lorenzo Dorato

17 Settembre 2015: è in corso una forte (anzi fortissima) ondata di calore sul centro-sud d’Italia, a carattere quasi “pre-frontale” ovvero in una condizione di atmosfera dinamica (al nord il tempo è perturbato) e non sotto una cupola anticiclonica statica. Un pre-frontale duro però a morire che da ormai 4-5 giorni sta interessando le regioni centro-meridionali del paese.

Quest’oggi si sta raggiungendo l’apice del caldo, anche grazie ad una maggior spinta di geopotenziali più alti verso il centro Italia con conseguenti cieli sereni o velati e possibilità di raggiungere massime ben più elevate di ieri (possibili 34°-35° localmente anche oltre). Impressionanti le minime di stamattina su tutte le regioni centro-meridionali.

Minime folli sul medio-adriatico (29° a Termoli), ma non scherzano affatto anche le minime dell’area romana e dei Castelli sul nostro versante (zone esposte a venti di caduta da sud-est). Roma eur minima di 26,3°, Ciampino 26,6° : questi i valori più alti segnalati sul nostro territorio. Minime sui 24°-25° invece nell’area urbana più centrale di Roma dove il vento è calato in piena notte e si è avuto un maggior calo (parliamo in ogni caso di valori altissimi, 7°-8° oltre la media del periodo!!!!! e per giunta a ciel sereno).In questo momento temperatura impressionante a Roma EUR di 29°. Si potrebbe trattare, vista l’ora, di uno dei valori più alti mai raggiunti nell’area urbana romana in seconda decade di Settembre alle h 8:00 del mattino!!

Gran caldo anche sui nord Cimini con minime oltre i 22° a Viterbo e oltre i 23° nell’area di Vitorchiano-il Pallone (in questo momento già oltre i 26°!!!)

Attenzione poi alle temperature diurne che, complice un calo parziale della ventilazioni e il cielo sereno saliranno tantissimo (si potrebbero raggiungere facilmente i 34° sull’area romana e le colline dei Castelli esposte a nord).

Insomma siamo di fronte ad un’ondata di calore di tutto rispetto, che come intensità rivaleggia con quelle vissute nel caldissimo mese di Luglio e prima decade di Agosto 2015. Un’estate, quella in corso e in via di esaurimento, che sta sfogando tutto il suo potenziale anche nella sua coda.

Ma esattamente 40 anni fa, nell’ormai lontano 1975, un’altra ondata di caldo ben più feroce, tra le più “spettacolari” che abbiano mai raggiunto il nostro paese non solo nel mese di Settembre, ma in assoluto, interessò tutta l’Italia con picchi in quota da capogiro (una 25° a 850Hpa si spinse oltralpe) e valori al suolo altrettanto folli. Roma raggiunse i 37° (non proprio normale in seconda decade di Settembre avanzata) e altre stazioni del centro-sud superarono abbondantemente i 40°-41°.

Ecco qui la carta di quell’incredibile giornata.

archives-1975-9-17-12-0

archives-1975-9-17-12-1 t 850

 

 

 

Lascia un Commento

I campi obbligatori sono contrassegnati con *.